Magazine

Lo sport e l'integrazione

Continuano gli appuntamenti organizzati da Coni e Panathlon sul tema dello sport come valido supporto per l’integrazione. Partendo dall’assunto che l’ integrazione rende l’individuo parte di una società si vuole fissare un concetto importante: lo sport è un valido alleato, all’interno di processi sociali e culturali,  per raggiungere il traguardo “integrazione”  e può agire in situazioni di disagio sociale e mentale. 
Ma non solo.
Lo sport può e deve essere utilizzato per favorire il coinvolgimento degli individui,   attraverso l’espressività del singolo e dei gruppi: lo sport favorisce la socializzazione, lo stare insieme, anche attraverso l’abbattimento delle differenze e delle barriere architettoniche.

Dopo l’emozionante appuntamento dell’8 maggio in cui sono intervenuti Giuseppe Giovannetti della giunta del Coni lombardo e responsabile regionale del Progetto Licei sportivi; Stefania Lella, sempre del Coni, e Massimo Achini, presidente regionale del Csi, continuano gli incontri su questo tema, particolarmente sentito specialmente quando si parla di giovani e minori. 

Il prossimo appuntamento sarà   mercoledì 23 maggio
con il titolo “STRATEGIE PER L’INTEGRAZIONE DEI MINORI NELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE:  QUALI PROBLEMATICHE”

Al Liceo sportivo di Cantù, dalle 15 la giornalista de Il giornale di Como Isabella Preda dialogherà con Alberto Bellondi, presidente regionale della Pallacanestro, con Franco Bettoni delegato provinciale Ciclismo, con Michele Barbone  presidente nazionale Danza Sportiva, con Adriano Varotto segretario provinciale del gioco Calcio,  
con Pinuccio Manzella presidente Asc Lombardia, con Massimo Bugada presidente regionale pugilato  e con Giampaolo Riva atletica leggera presidente provinciale Lecco Como.
Saranno presenti: Bruno Molea, presidente nazionale della Aics, Raffaele Modoni e Giovanna Tagliabue del Csi provinciale e Concetta Sapienza consigliere dell’Uisp provinciale.
In calendario un focus sugli stranieri minori che chiedono permessi sportivi e un intervento di Anna Curtale dottoressa e perito del Tribunale minori di Como

Il ciclo di incontri, si chiude sabato 16 giugno con il focus "Disabili minori e sport: pace fatta?" Sarà  Massimo Moscardi giornalista del Corriere di Como a fare da moderatore all’appuntamento che si terrà nella sala consiliare del Comune di Cernobbio, alle ore 16, organizzato con il Comitato italiano paralimpico Como.