Magazine

Seleziona Anno: Tutti 201720162015 << Back

In arrivo Boscultura

Boscultura prepara un nuovo percorso lungo la conca di Schignano. Una quarta edizione importante, quella che parte sabato 27 maggio per poi concludersi sabato 10 giugno, grazie all’importante collaborazione tra l’associazione La Maschera di Schignano, Ersaf-Regione Lombardia, Comune di Schignano e l’Azienda Agricola La Pratolina.
 
Una 4ª edizione da non perdere, ricca di appuntamenti, escursioni guidate, passeggiate, gastronomia e cultura all’interno della Valle d’Intelvi, valle ricca di storia e di storie da raccontare per svelare la passione che tiene legato il territorio alla sua gente, con sculture lignee create da mani e scalpelli sotto il cielo di Schignano durante una settimana e che resteranno perenni ad allietare le passeggiate di turisti e locali innamorati di questa foresta.
 
Già tre i tratti scolpiti: nel 2014 è stata creata la rappresentazione delle "Espressioni" che dà il nome al sentiero, nel 2015 si è proseguito con il tema "Expo", mentre nel 2016 con il "Contrabbando romantico", altro argomento molto sentito sul confine.
Anche quest’anno dodici abili scultori saranno i protagonisti di “Boscultura” manifestazione per la promozione del territorio, che si realizza grazie alla collaborazione di ERSAF – Regione Lombardia, l’associazione la M.A.SCH.E.R.A., il Comune di Schignano e l’azienda agricola “La Pratolina”.
Il denominatore comune sarà “Miti e leggende della montagna”.  E proprio un mito delle vette arriverà a Schignano sabato 10 giugno, come ospite d’onore della giornata conclusiva.
Prima però una serata imperdibile sabato 3 giugno quando dalle 19 si potranno gustare i sapori locali, mentre dalle 21 si ascolteranno i successi dei Sulutumana, che si esibiranno al Centro Polivalente con una tappa del loro "Giù a manetta - Tour 2017". Nella giornata di domenica 4 giugno si potranno finalmente ammirare in anteprima le opere concluse e scoprire chi si aggiudicherà il premio per quella più bella ed evocativa.
 
Infatti, da domenica 28 gli artisti lavoreranno sotto il cielo aperto per dare una nuova “espressione” al sentiero che da Roncolo del Messo va alla Nevera di Binate.
Lungo una passeggiata all’interno della Conca di Schignano, mastri mascherai e scultori realizzeranno le loro bellissime opere. Ogni scultore trasformerà parti di tronco in sculture uniche, che renderanno ancora più magica una passeggiata sulle nostre foreste. Il tratto di "Sentiero delle Espressioni" protagonista dell'edizione 2017 sarà raggiungibile percorrendo la mulattiera che dalla località Posa porta alla Colma di Binate (mulattiera questa che conduce direttamente in quota per poi percorrere il "Sentiero delle Espressioni" a ritroso tra falsi-piani e discese) oppure risalendo il "Sentiero delle Espressioni" passando dalle località Nava e Alpe di Comana.
Lungo la passeggiata (percorribile da tutti e da effettuare con abbigliamento e calzature adeguate) all’interno della Conca di Schignano, maestri mascherai e scultori realizzeranno così le loro bellissime opere, che resteranno perennemente ammirabili da tutti, e che verranno svelate in anteprima domenica 4 giugno.
 
Il 27 maggio nella Sala Polivalente si realizza un incontro a cura del geologo Filippo Camerlenghi dell’associazione Proteus, che affronterà il tema “La vera storia del lago di Como e delle sue montagne. Ghiacciai, fiumi laghi e un pizzico di fantasia (scientifica) per comprendere il nostro territorio e la sua geologia”.
Nei giorni 29 e 31 maggio sono previsti laboratori didattici dedicati agli alunni della Scuola Primaria di Schignano e ad una classe della Scuola Media di S. Fedele Intelvi che potranno cimentarsi nel Laboratorio del latte e nel Mini cantiere boschivo.
Inoltre, il Team Bike Valle Intelvi organizza un appuntamento di cicloturismo e si svolgerà come di consueto il concorso fotografico.
 
Boscultura si concluderà sabato 10 giugno, con la partecipazione dello scrittore Mauro Corona e di Luigi Maieron. Corona è anche scultore ligneo e come alpinista ha scalato numerose vette italiane ed estere, aprendo oltre 300 vie di scalata nelle Dolomiti d'Oltrepiave. A Schignano, sabato 10 giugno presenterà il suo libro "Quasi niente" scritto con Luigi Maieron alle ore 21 in piazza San Giovanni o, in caso di maltempo al bar Carpigo.
 
Per tutto il periodo della manifestazione i locali pubblici organizzano colazioni, pranzi e cene con menu a tema dedicati al bosco.
 
BOSCULTURA si realizza grazie alla sinergia tra Associazione la Maschera di Schignano, Ersaf-Regione Lombardia, Comune di Schignano e l’Azienda Agricola La Pratolina.
 
Info e regolamento sul sito www.lamascheraschignano.it