Magazine

Il Festival della Luce accende Como

La 5a edizione del Festival della Luce accende Como dal 2 al 20 maggio.
La città di Volta è pronta a brillare grazie ad incontri, spettacoli, mostre, installazioni per diffondere la cultura scientifica e umanistica. L’edizione 2018, che si è aperta ufficialmente mercoledì scorso, ha come tema trasversale l’illusione e la riflessione legate alla luce, argomenti dell’ottica e alla teoria della luce, ma protagonisti anche nelle scienze naturali, umane e matematiche.
Ha inaugurato mercoledì e resterà visibile fino al 20 maggio, la mostra interattiva “Luce. Illusioni e Riflessioni” a cura di Maria Bondani ricercatrice CNR – IFN, allestita nel Palazzo del Broletto in piazza del Duomo a Como. Si tratta di una mostra didattica interattiva sul sorprendente mondo della riflessione della luce e delle illusioni ottiche. I visitatori faranno esperienza diretta dei fenomeni, immergendosi nei giochi di riflessione ed entrando nel mondo delle illusioni ottiche. Dal 13 del mese, al Broletto saranno aperti dei laboratori ludici “Caleidoscopi” collegati al tema della mostra, sono previsti la domenica mattina e rivolti ai bambini dai 4 ai 10 anni. Invece, la mostra “Afrodite allo specchio” a cura di Fulvio Alvisi, Paolo Aquilini, Maria Luisa Govoni, Gregorio Zurla si terrà al Museo della Seta di Como fino al 20 maggio. L’esposizione è pensata e costruita sugli abiti della stilista comasca Titta Porta, selezionati dal corpus della recente donazione al Museo. Saranno esposti pezzi della collezione Bronzini e dell’artista Angela Florio. Un’illuminazione ad hoc sottolineerà riflessi materici e trasparenze dei tessuti. E proprio dal Museo della Seta di Como, in via Castelnuovo 9, è partita la pedalata sulle orme di Vota. Una biciclettata luminosa per celebrare i 200 anni dal debutto della Draisina, antenata della bicicletta. Il Lake Como Festival della Luce ne celebra l’anniversario con una passeggiata luminosa serale in bici, che collega due luoghi in cui è racchiusa la storia delle seterie comasche: il Museo della Seta di Como e Villa Bernasconi di Cernobbio. Seguendo il filo di seta si arriverà al traguardo in tempo per vedere illuminato “Cocoon” - installazione a forma di bozzolo che la passata edizione dell’8208 Lighting Design Festival ha lasciato in eredità a Cernobbio. I partecipanti hanno realizzato a propria volta una piccola installazione temporanea con scampoli di seta che sono stati distribuiti all’inizio del percorso per personalizzare le biciclette. Il festival continuerà proponendo ancora molti eventi, tra cui la festa per la Giornata Internazionale della Luce in calendario mercoledì 16 al Teatro Sociale alle 21. Trasversali e coinvolgenti le iniziative organizzate: incontri, mostre ed eventi. Il programma degli incontri con il grande pubblico ha preso il via venerdì 3 maggio con un ospite di primaria importanza. Al Teatro Sociale di Como alle 21 è arrivato il celeberrimo critico d’arte Vittorio Sgarbi, per l’incontro “Come in uno specchio - Luce. Illusione e Riflessione nell’arte”. L’incontro suggerisce una metafora di visione imperfetta oltreché una riflessione illusoria. Lo specchio ci accompagna nella storia dell’arte con straordinarie invenzioni ed esempi di grandi artisti. Sabato 5 maggio, alle 18 nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como si sono ascoltate le parole di Giacomo Rizzolatti, neuro scienziato e scopritore dei neuroni specchio e di Corrado Sinigaglia, filosofo della scienza. Focus: “Il Meccanismo specchio e la comprensione degli altri” partendo dall’assunto che lo specchio è un meccanismo di base che trasforma le rappresentazioni sensoriali ottenute osservando il comportamento degli altri in rappresentazioni motorie dello stesso comportamento nel cervello dell’osservatore. Domenica 6 maggio, alle 18 ancora in Sala Bianca del Teatro Sociale di Como, Martin Chalfie ha parlato de “Lighting up life – Illuminare la vita”. L’intervento del Premio Nobel per la chimica 2008, è stato in inglese con traduzione simultanea. Tutti gli incontri sono a ingresso libero con iscrizione tramite il sito www.festivaldellaluce.it dove è anche possibile trovare tutte le informazioni e il calendario completo.